GLOSSARIO




ABF (Arbitro Bancario Finanziario)

L'ABF è un organismo indipendente e imparziale di risoluzione alle controversie che possono nascere tra i clienti, da una parte, e le banche e gli altri intermediari finanziari, dall'altra. È un sistema alternativo, più semplice, rapido ed economico rispetto al ricorso al giudice anche perchè non prevede la necessità di assistenza legale da parte di un avvocato.
E' un sistema "stragiudiziale" perchè la risoluzione delle controversie avviene al di fuori del processo ordinario.
Il cliente può ricorrere all'ABF solo dopo aver cercato di risolvere la controversia inviando un reclamo scritto all'intermediario. Se la decisione dell'ABF è ritenuta non soddisfacente, il cliente, l'intermediario o entrambi possono rivolgersi al giudice.

Agente in attività finanziaria (intermediario del credito)

E' Agente in attività finanziaria il soggetto che promuove e conclude contratti relativi alla concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma o alla prestazione di servizi di pagamento, su mandato diretto di intermediari finanziari, istituti di pagamento, istituti di moneta elettronica, banche o Poste Italiane. Gli stessi possono svolgere esclusivamente l'attività appena indicata, nonché attività connesse o strumentali alla medesima (cfr. art. 128-quater, comma 1 del TUB).
Per esercitare nei confronti del pubblico la professione di Agente in attività finanziaria è necessario ottenere l'iscrizione in un apposito Elenco tenuto dall'OAM, previo possesso dei requisiti previsti dalla legge.

ATC (Amministrazione Terza Ceduta)

Il datore di lavoro, l'amministrazione o l'ente previdenziale del cliente. Diventa terza debitrice ceduta quando, in seguito alla stipula di un finanziamento con cessione del quinto, è obbligata ad effettuare le trattenute sulla retribuzione/pensione del soggetto finanziato ed a versarle alla Società erogante il prestito.

Amministrazione delegata

In caso di prestito con delega, è il datore di lavoro incaricato dal cliente (delegante) a trattenere le quote della retribuzione ed a versarle mensilmente alla Società erogante il prestito (delegataria).

Anzianità di servizio

Periodo lavorativo maturato all'interno della stessa azienda.

Assicurazione impiego/vita

Per la cessione del quinto è obbligatoria per legge la polizza a coper­tura dei rischi di perdita dell’impiego e/o vita. L’assicurazione impiego garantisce il creditore (banca, società finanziaria, … erogante il finanziamento), che il prestito verrà comunque onorato, anche in caso di cessazione del rapporto lavorativo del cliente.

L'assicurazione vita ha lo scopo di coprire il rischio della morte del soggetto finanziato (debitore) prima del termine del finanziamento. Analogalmente, per la delegazione di pagamento, anche se non obbligatorio per legge, sono previste le medesime coperture assicurative della cessione del quinto.

Per altre informazioni vedi anche voci "Rischio Impiego" e "Rischio Vita".

Assofin

Associazione Italiana del Credito al Consumo e Immobiliare è l'associazione che tutela tutti gli operatori finanziari qualificati associati, che operano nel settore del credito al consumo e del finanziamento immobiliare (mutui). E' associata all'ABI, l'Associazione Bancaria Italiana.

Benestare

Consenso/nulla osta rilasciato dall'ATC, con il quale la stessa, preso atto della avvenuta notifica della cessione del quinto dello stipendio/pensione, dichiara di impegnarsi ad effettuare la trattenuta mensile sullo stipendio del proprio dipendente o sulla pensione del soggetto finanziato.

Cedente

Consumatore che stipula un finanziamento contro cessione del quinto dello stipendio o della pensione, per il cui rimborso cede alla Società erogante il prestito, una quota della propria retribuzione/pensione per un periodo di tempo corrispondente alla durata del contratto.

Certificato di stipendio

la busta paga del lavoratore dipendente. Viene rilasciato dal datore di lavoro e conferma l'esistenza di un rapporto di dipendenza tra l'azienda ed il soggetto, ne riporta la data di assunzione e gli anni di anzianità lavorativa.

Certificato di pensione

Nel certificato di pensione sono riportati i dati anagrafici del pensionato, la sede dell’Ente previdenziale di competenza, la categoria, il numero di certificato e l’eventuale tutore o rappresentante legale. Viene rilasciato dall’Ente pensionistico e conferma l'esistenza di un rapporto obbligatorio tra l'azienda ed il pensionato.

Cessionario

Società finanziaria o Banca che eroga il finanziamento assumendo quale modalità di estinzione la cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Cessione del quinto dello stipendio/pensione

È un prestito non finalizzato, a tasso fisso, con rimborso secondo un piano di ammortamento predefinito a rate costanti e comunque non superiori alla quinta parte dello stipendio mensile o pensione. Il datore di lavoro o l’ente previden­ziale trattengono la rata dallo stipendio o dalla pensione del soggetto finanziato e la versano al finanziatore. La legge riserva tale tipologia di finanziamento ai soli lavoratori dipendenti (sia privati che pubblici) ed ai pensionati.

Comunicazioni periodiche

Comunicazione chiara sull'andamento del rapporto contrattuale che il cliente deve ricevere almeno una volta l'anno e comunque alla scadenza del contratto.

Consumatore

Persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.

Costo totale del credito

Somma dei costi (interessi, commissioni, imposte, coperture assicurative se a carico del soggetto finanziato) che il cliente deve pagare in relazione al contratto di finanziamento stipulato. Tutti i costi sono già compresi nell'importo della rata mensile.

Delegante

Consumatore che, in seguito alla stipula di un finanziamento mediante delegazione di pagamento, conferisce al datore di lavoro (amministrazione delegata) un mandato irrevocabile a trattenere le quote della retribuzione mensile ed a versarle alla Società erogante il finanziamento.

Delegatario

Società Finanziaria/Banca che eroga il finanziamento assumendo quale modalità di estinzione un mandato irrevocabile a trattenere le quote della retribuzione mensile conferito dal soggetto finanziato al proprio datore di lavoro.

Delegazione di pagamento

La Delega di pagamento è una forma di prestito al consumo concessa ai lavoratori dipendenti di Amministrazioni pubbliche o private. Questo finanziamento è rilasciato attraverso una convenzione tra istituto di credito e datore di lavoro. Tale tipologia di finanziamento può essere richiesta anche dal lavoratore che ha precedentemente sottoscritto un finanziamento con cessione del quinto dello stipendio. In tale caso viene trattenuto un ulteriore quinto dello stipendio e, in alcuni casi eccezionali, la soglia di due quinti può essere più elevata, purché le trattenute dovute a qualsiasi titolo non eccedano il 50% dello stipendio.

Durata del finanziamento

La durata del finanziamento è il tempo entro il quale il debitore che ha contratto il finanziamento si impegna a restituire la somma al creditore, comprensiva degli interessi maturati.

Erogazione

Atto attraverso cui il finanziatore versa a favore del debitore l'importo concesso in prestito e con il quale si perfeziona, in ultima istanza, il contratto di credito.

Estinzione anticipata

Facoltà di estinguere anticipatamente (in tutto o in parte) il finanziamento in corso di ammortamento rimborsando in un'unica soluzione tutto o parte del valore residuo dell'importo dovuto al finanziatore. In tal caso il consumatore ha diritto ad una riduzione del costo totale del credito, pari all'importo degli interessi e dei costi dovuti per la vita residua del contratto. I dettagli sulle modalità di richiesta estinzione sono disponibili alla pagina Estinzione.

Importo totale del credito

L'importo totale del credito (detto anche Netto Ricavo) è la somma messa a disposizione del cliente.

Istruttoria

E' la prima fase del procedimento di concessione del credito e si caratterizza per la raccolta e l'analisi della documentazione e modulistica necessaria ai fini del perfezionamento del contratto, in caso di esito positivo, e della successiva erogazione del finanziamento.

Montante lordo

Il montante lordo corrisponde all'importo totale dovuto dal Consumatore ed è pari alla somma di tutte le quote mensili cedute, previste nel Piano di Ammortamento.

OAM - Organismo degli Agenti e dei Mediatori

L'OAM verifica i requisiti degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi e ne cura l'iscrizione negli elenchi ufficiali richiesti dalla legge. Per ulteriori informazioni consultare www.organismo-am.it .

Piano di ammortamento

Il piano di ammortamento è il percorso di rimborso previsto per il finanziamento concesso. Definisce i tempi del rimborso, modalità (rate o unica soluzione) ed interessi applicati. Inoltre, nel piano di ammortamento previsto con rimborso rateale, si definiscono la quota capitale e la quota interessi per ogni rata. Infine, dopo ogni pagamento viene specificato il debito estinto ed il debito residuo.

Quota capitale

Un finanziamento è composto dalla parte del denaro prestato, il capitale, e dagli interessi stabiliti dal contratto. In caso di rimborso rateale, le rate saranno composte da una parte di capitale prestato e da una parte di interessi, in proporzione definita. La parte di capitale rimborsata per ciascuna rata si definisce quota capitale.

Quota cedibile (o delegabile)

Parte di stipendio o pensione, al netto delle ritenute, che il cliente può cedere (o fare oggetto di delegazione di pagamento) al Finanziatore per ottenere il finanziamento. Nella cessione del quinto è fissata per legge ad un quinto dello stipendio/pensione e generalmente viene determinata in misura analoga nel caso di prestito assistito da delegazione di pagamento.

Quota interessi

Un finanziamento è composto dalla parte del denaro prestato, il capitale, e dagli interessi stabiliti dal contratto. In caso di rimborso rateale, le rate saranno composte da una parte di capitale prestato e da una parte di interessi, in proporzione definita. La parte di interessi rimborsata per ciascuna rata si definisce quota interessi.

Rata

Importo, stabilito nel piano di ammortamento, da versare periodicamente per la restituzione del finanziamento. Nei casi di prestiti con cessione del quinto o delegazione di pagamento le rate sono mensili, trattenute dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico e versate direttamente alla Società erogatrice del finanziamento.

Recesso

Possibilità per una delle parti contraenti di recedere unilateralmente da un contratto, cancellando tutte le obbligazioni che ne derivano, senza il consenso della controparte. Il Consumatore ha diritto di recedere dal contratto di credito entro quattordici giorni di calendario dalla conclusione del contratto. Se il contratto ha avuto esecuzione in tutto o in parte, entro 30 giorni dall'invio della comunicazione di recesso, il Cliente è tenuto a restituire il capitale e a pagare gli interessi maturati fino al momento della restituzione, calcolati secondo quanto stabilito dal contratto.

Rischio impiego

E' il rischio di perdita del lavoro coperto da un'assicurazione obbligatoria per i prestiti con cessione del quinto dello stipendio o delegazione di pagamento. Gli oneri di tale assicurazione sono a carico di Prestitalia S.p.A. e garantiscono il finanziamento qualora non sia possibile la continuazione dei pagamenti a causa della perdita d'impiego da parte del Consumatore.

Nell'ipotesi di liquidazione dell'indennizzo per cessazione del rapporto di lavoro, per qualsiasi causa, l'intervento dell'Assicurazione determina la surroga dello stesso Assicuratore nei diritti di credito di Prestitalia S.p.A. nei confronti del Consumatore per l'importo liquidato a favore di Prestitalia S.p.A.

Rischio vita

E' il rischio di morte del Consumatore, coperto da un'assicurazione - obbligatoria per i prestiti con cessione del quinto dello stipendio/pensione o delegazione di pagamento - a tutela della Società erogatrice del finanziamento e degli eredi del Consumatore. Gli oneri di tale assicurazione sono a carico di Prestitalia S.p.A. e garantiscono il finanziamento qualora non sia possibile la continuazione dei pagamenti a causa di decesso del Consumatore.

La liquidazione dell'indennizzo per il rischio vita non determina alcuna rivalsa da parte della compagnia di assicurazione ("Compagnia") nei confronti degli eredi del Consumatore ad eccezione di particolari circostanze per le quali la Compagnia si riserva il diritto di agire in regresso verso gli eredi del Consumatore. Prestitalia S.p.A. si riserva la facoltà di rivalersi sugli eredi del Consumatore per le rate e gli altri importi che risultassero insoluti alla data del decesso del Consumatore e non coperti da garanzia assicurativa, ovvero per le eventuali somme che non saranno indennizzate dalla Compagnia.

SECCI

E' l'acronimo che indica il documento - denominato "Informazioni Europee di Base sul Credito ai Consumatori" - che contiene tutte le informazioni sui contratti e le condizioni praticate dalla Società erogatrice del finanziamento con l'obiettivo di permettere al cliente di compiere una scelta informata.

SIC - Sistemi di Informazioni Creditizie

I SIC sono banche dati private che raccolgono informazioni sull'accesso al credito dei cittadini e sull'andamento dei rapporti di credito.

T.A.E.G. - Tasso Annuo Effettivo Globale

Costo totale del credito espresso in percentuale, calcolata su base annua, dell'importo totale del credito; esso è comprensivo di tutti gli interessi, i costi, le spese, le commissioni, le imposte che il Consumatore è tenuto a pagare.

T.A.N. - Tasso Annuo Nominale

Rapporto percentuale, calcolato su base annua, tra l'interesse (quale compenso del capitale prestato) e il capitale prestato.

T.E.G. - Tasso Effettivo Globale

Indicatore utile ai fini della verifica del rispetto della soglia anti-usura. Viene calcolato tenuto conto, oltre che degli interessi, delle commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e delle spese, escluse quelle per imposte e tasse collegate all'erogazione del credito.

TFS - Trattamento di fine servizio

Il trattamento di fine servizio è un'indennità corrisposta, alla fine del rapporto di lavoro, ai dipendenti pubblici e statali assunti prima del 1° gennaio 2001.

--

© 2020 Prestitalia S.p.A. - Tutti i diritti riservati